ÂFORISMI

Elizabeth Cady Stanton

attivista americana

Elizabeth Cady Stanton

(Johnstown (New York), 14 novembre 1815 – New York, 26 ottobre 1902)

La Bibbia nei suoi insegnamenti degrada le donne dalla Genesi all’Apocalisse.

Johann Joseph Most

Johann Joseph Most

Johann Most

(Augusta, 5 febbraio 1846 – Cincinnati, 17 marzo 1906)

Quanto più l’uomo è religioso, tanto più crede; quanto più crede, tanto meno sa; quanto meno sa, tanto è più ignorante; quanto è più ignorante, tanto è più governabile.

Annie Laurie Gaylor

attivista e atea americana

Annie Laurie Gaylor

(Tomah, Wisconsin, 2 novembre 1955)

La religione organizzata è sempre stata e rimane la più grande nemica dei diritti delle donne…

Simone de Beauvoir

scrittrice, saggista, filosofa, insegnante e femminista francese

Simone de Beauvoir

(Parigi, 9 gennaio 1908 – Parigi, 14 aprile 1986)

Mi è stato più facile pensare un mondo senza creatore, che un creatore pieno di tutte le contraddizioni del mondo.

Guido Morselli

scrittore italiano

Guido Morselli

(Bologna, 15 agosto 1912 – Varese, 31 luglio 1973)

Non occorre provare la non esistenza di Dio; basta ricordare che ci sono due cose che, ad ogni modo, contano più di lui, e a cui la fede in lui deve subordinarsi: la verità e la libertà.

Charles de Montesquieu

filosofo, giurista, storico e politico francese

Charles de Montesquieu

(La Brède, 18 gennaio 1689 – Parigi, 10 febbraio 1755)

È assai sorprendente che le ricchezze degli uomini di Chiesa si siano originate dai principî di povertà.

Vasile Ghica

scrittore rumeno. È più conosciuto e apprezzato come scrittore di aforismi.

Vasile Ghica

(Priponești, Moldavia – 8 novembre 1940)

Coloro che avevano opinioni diverse dalla religione ufficiale di solito venivano mandati in cielo per documentarsi.

Carlo Augusto Viano

filosofo, storico della filosofia e accademico italiano

Carlo Augusto Viano

(Aosta, 10 luglio 1929 – Torino, 20 luglio 2019)

Di fronte alla pretesa di imporre a tutti, con mezzi spesso discutibili, comportamenti giustificati da considerazioni di ordine religioso e per giunta spesso spacciati per argomentazioni razionali, la cultura indipendente dovrebbe avere il coraggio di dire che queste convinzioni private proposte come base per decisioni pubbliche sono imposture.

Alexander S. Neill

pedagogista scozzese

Alexander Sutherland Neill

(Forfar, 17 ottobre 1883 – Leiston, 23 settembre 1973)

Personalmente non ho nulla contro chi crede in un Dio, non importa quale. Sono contrario a chi pretende che il suo Dio sia l’autorità che gli permette di imporre delle restrizioni allo sviluppo e alla gioia dell’umanità.

Richard Dawkins

etologo, biologo, divulgatore scientifico, saggista e attivista britannico

Richard Dawkins

(Nairobi, 26 marzo 1941)

Quando mi è stato chiesto se fossi ateo, mi sono divertito a sottolineare che chi mi rivolgeva la domanda fosse a sua volta ateo nei confronti di Zeus, Apollo, Amon-Ra, Mitra, Baal, Thor, Odino, il vitello d’oro e il Mostro Volante degli Spaghetti. In fondo, sono ateo solo nei confronti di un dio in più.

Steve Allen

Musicista attore personaggio televisivo statunitense Talk show

Steve Allen

(New York, 26 dicembre 1921 – Los Angeles, 30 ottobre 2000)

Non è tanto l’asprezza del cuore, non sono le malvagie intenzioni a guidare all’ateismo gli uomini pensanti, quanto piuttosto una scrupolosa onestà e rigore intellettuale.

Alexander S. Neill

Alexander S. Neill:

Alexander S. Neill

(Forfar, 17 ottobre 1883 – Leiston, 23 settembre 1973)

Per un fanciullo la religione significa semplicemente paura. Dio è un uomo potente che vede tutto; Egli può vederti dovunque tu sia. Per un fanciullo spesso ciò significa che Dio può persino vedere quello che avviene sotto le coperte. E introdurre la paura nella vita di un fanciullo è il peggiore di tutti i delitti.

George Bernard Shaw

scrittore, drammaturgo, linguista e critico musicale irlandese

George Bernard Shaw

(Dublino, 26 luglio 1856 – Ayot St Lawrence, 2 novembre 1950)

Il punto di vista secondo cui il credente sarebbe più felice dell’ateo è assurdo, … tanto quanto la diffusa convinzione che l’ubriaco è più felice del sobrio.

Ludwig Feuerbach

aforismi ateo scrittore

Ludwig Feuerbach

(Landshut, 28 luglio 1804 – Rechenberg, 13 settembre 1872)

Quando la morale viene fondata sulla teologia e il diritto su un’autorità divina, le cose più immorali, più ingiuste e più vergognose possono avere il loro fondamento in Dio e venir giustificate.

Bertrand Russell

ateo filosofo logico matematico attivista saggista gallese

Bertrand Russell

(Trellech, 18 maggio 1872 – Penrhyndeudraeth, 2 febbraio 1970)

Il mio concetto di religione è simile a quello di Lucrezio: la considero una specie di malattia, frutto della paura e fonte di indicibile sofferenza per l’umanità.

Primo Levi

scrittore, partigiano e chimico italiano, autore di racconti, memorie, poesie e romanzi

Primo Levi

(Torino, 31 luglio 1919 – Torino, 11 aprile 1987)

Per il fatto che un Auschwitz è esistito, nessuno dovrebbe ai nostri giorni parlare di Provvidenza.

Lemuel Kelley Washburn

redattore e scrittore americano

Lemuel K. Washburn

(1846-1927)

La croce in ogni luogo è un pugnale nel cuore della libertà.

Roberto Vacca

ingegnere, matematico, divulgatore scientifico, scrittore e accademico italiano

Roberto Vacca

(Roma, 31 maggio 1927)

La Bibbia è testo di interesse storico, contiene molta roba folcloristica, molte contraddizioni e molti insegnamenti barbari. Interpretarne presunti codici segreti è operazione di tipo magico: va evitata. Se non ragioniamo bene, andiamo a finire male.

Ambrose Bierce

scrittore, giornalista e aforista statunitense

Ambrose Bierce

(Horse Cave Creek, 24 giugno 1842 – scomparso a Chihuahua l’11 gennaio 1914)

Religione: una figlia della Speranza e della Paura, che spiega all’Ignoranza la natura dell’Ignoto.

Georg Christoph Lichtenberg

matematico, fisico e scrittore tedesco

Georg Christoph Lichtenberg

(Ober-Ramstadt, 1º luglio 1742 – Gottinga, 24 febbraio 1799)

Il nostro mondo diverrà un giorno tanto raffinato che sarà ridicolo credere in Dio come oggi è ridicolo credere agli spettri.

Dan Barker

scrittore e musicista statunitense

Dan Barker

(Santa Monica, 25 giugno 1949)

Tu puoi citare cento riferimenti per mostrare che il Dio biblico è un sanguinario tiranno, ma loro scoveranno due o tre versi che dicono ‘Dio è amore’, e loro dichiareranno categoricamente che TU prendi le cose al di fuori del contesto!

Mercoledì 19 giugno: Margherita Hack

un'astrofisica, accademica e divulgatrice scientifica italiana.

Margherita Hack

(Firenze, 12 giugno 1922 – Trieste, 29 giugno 2013)

Tutti noi abbiamo un’origine comune, siamo tutti figli dell’evoluzione dell’universo, dell’evoluzione delle stelle, e quindi siamo davvero tutti fratelli.

Mercoledì 12 giugno: Margherita Hack

astrofisica accademica divulgatrice scientifica italiana

Margherita Hack

(Firenze, 12 giugno 1922 – Trieste, 29 giugno 2013)

La colpa di Eva è stata quella di voler conoscere, sperimentare, indagare con le proprie forze le leggi che regolano l’universo, la terra, il proprio corpo, di rifiutare l’insegnamento calato dall’alto, in una parola Eva rappresenta la curiosità della scienza contro la passiva accettazione della fede.

(Evento: In Ricordo di Margherita Hack)

Mercoledì 5 giugno: Margherita Hack

astrofisica accademica divulgatrice scientifica italiana

Margherita Hack

(Firenze, 12 giugno 1922 – Trieste, 29 giugno 2013)

La scienza è umiliata dalla politica, che a sua volta è succube del Vaticano.

Mercoledì 28 maggio: Christopher Hitchens

giornalista, saggista, critico letterario e commentatore politico

Christopher Hitchens

(Portsmouth, 13 aprile 1949 – Houston, 15 dicembre 2011)

Nessun mito religioso racchiude una qualsivoglia verità.

Mercoledì 22 maggio 2019: Lemuel K. Washburn

redattore e scrittore americano

Lemuel K. Washburn

(1846-1927)

La maggior parte degli uomini ucciderebbero la verità se la verità uccidesse la loro religione.

Mercoledì 15 maggio 2019: Stendhal

Stendhal (Marie-Henri Beyle)

(Grenoble, 23 gennaio 1783 – Parigi, 23 marzo 1842)

Ogni religione si fonda sulla paura dei molti e sull’astuzia dei pochi.

Mercoledì 8 maggio 2019: Joyce Lussu

partigiana, scrittrice, traduttrice e poetessa italiana

Joyce Lussu

(Firenze, 8 maggio 1912 – Roma, 4 novembre 1998)

Il dogma e l’assoluto ci apparivano come segni di arretratezza mentale e civile.

(Portrait)

Mercoledì 1° maggio: George Carlin

comico, attore e sceneggiatore statunitense

George Carlin

(New York, 12 maggio 1937 – Santa Monica, 22 giugno 2008)

Se Dio ci avesse creato con l’intenzione di non farci masturbare, ci avrebbe fatto con le braccia più corte.

Mercoledì 24 aprile: Ruth Hurmence Green

Ruth Hurmence Green

(12 gennaio, 1915 – 7 luglio, 1981)

C’è stato un tempo in cui la religione regnava sul mondo. Erano chiamati Secoli Bui.

Mercoledì 17 aprile: Cathy Ladman

stand-up comedian , autore televisivo, e attrice

Cathy Ladman

(15 ottobre 1955, New York)

Tutte le religioni sono uguali: la religione è essenzialmente senso di colpa, con festività diverse.

Mercoledì 10 aprile: Sam Harris

filosofo, saggista e neuroscienziato statunitense

Sam  Harris

(Los Angeles, 9 aprile 1967)

Da ateo, sono arrabbiato di vivere in una società in cui la verità non può essere detta senza offendere il 90% della popolazione.

Mercoledì 3 aprile: Thomas Hobbes

filosofo e matematico britannico

Thomas Hobbes

(Westport, 5 aprile 1588 – Hardwick Hall, 4 dicembre 1679)

La credenza in una forza invisibile non ufficialmente riconosciuta si dice superstizione. Se invece c’è il riconoscimento ufficiale, la chiamano religione.

Mercoledì 20 marzo: Anonimo

Anonimo

Quando ti poni tante domande è filosofia, quando cerchi tante soluzioni è scienza, quando hai una risposta per tutto è religione.

Mercoledì 13 marzo: Jaume Perich i EScala

scrittore, disegnatore e umorista spagnolo

Jaume Perich i EScala

(Barcellona , 5 novembre del 1941 – Mataro , 1 febbraio del 1995)

Un uomo senza religione è come un pesce senza bicicletta.

Mercoledì 7 marzo: Robert Ingersoll

aforisma

Robert Ingersoll

(August 11, 1833 – July 21, 1899)

Togli alla chiesa il miracoloso, il soprannaturale, l’incomprensibile, l’irragionevole, l’impossibile, l’inconoscibile, l’assurdo, e non rimane nient’altro che un vuoto.

Mercoledì 27 febbraio: Giuseppe Garibaldi

aforisma garibaldi

Giuseppe Garibaldi

(Nizza, 4 luglio 1807 – Caprera, La Maddalena, 2 giugno 1882)

Il prete dura benché i ciechi soltanto non s’accorgono che egli è il primo a farsi beffe delle favole che spaccia.

Mercoledì 20 febbraio: Judith L. Hayes

un'artista americana e opinionista umanista laica

Judith L. Hayes

(Lakewood 1945 – Valley Springs 2012)

Se abbiamo intenzione di insegnare la ‘scienza della creazione’ come alternativa all’evoluzione, allora dovremmo anche insegnare la teoria della cicogna come alternativa alla riproduzione biologica.

Mercoledì 13 febbraio: Jacques Prévert

poeta e sceneggiatore francese

Jacques Prévert

(Neuilly-sur-Seine, 4 febbraio 1900 – Omonville-la-Petite, 11 aprile 1977)

Padre nostro che sei nei cieli, restaci! E noi resteremo sulla terra, che a volte è così bella.

Mercoledì 6 febbraio: Luigi Veronelli

filosofo, giornalista, scrittore, e gastronomo italiano

Luigi Veronelli

(Milano, 2 febbraio 1926 – Bergamo, 29 novembre 2004)

Le guerre, le violenze, le tragedie continueranno sino a che esisteranno fedi che non siano la sola fede dell’uomo per l’uomo.

Mercoledì 30 gennaio: Victor Hugo

Victor Hugo

(Besançon, 26 febbraio 1802 – Parigi, 22 maggio 1885)

Inferno cristiano: fuoco. Inferno pagano: fuoco. Inferno maomettano: fuoco. Inferno indù: fiamme. A credere alle religioni, Dio è un rosticciere.

Mercoledì 23 gennaio: Umberto Eco

semiologo, filosofo, scrittore, traduttore, accademico e bibliofilo italiano

Umberto Eco

(Alessandria, 5 gennaio 1932 – Milano, 19 febbraio 2016)

Gli uomini non fanno mai il male così completamente ed entusiasticamente come quando lo fanno per convinzione religiosa.

(Il cimitero di Praga)

Mercoledì 16 gennaio: Pierre-Joseph Proudhon

filosofo, economista, sociologo, saggista ed anarchico francese

Pierre-Joseph Proudhon

(Besançon, 15 gennaio 1809 – Passy, 19 gennaio 1865)

La teologia è la scienza dell’infinitamente assurdo.

Mercoledì 9 gennaio: Simone de Beauvoir

scrittrice, saggista, filosofa, insegnante e femminista francese

Simone de Beauvoir

(Parigi, 9 gennaio 1908 – Parigi, 14 aprile 1986)

Dio è diventato un’idea astratta, che una sera io ho cancellato.

Mercoledì 2 gennaio 2019: Jerry A. Coyne

biologo americano

Jerry A. Coyne

(30 dicembre, 1949)

La battaglia per l’evoluzione sembra non finire mai.

E la battaglia è parte di una guerra più ampia, una guerra tra razionalità e superstizione.

Martedì 25 dicembre 2018: Julien Offray de La Mettrie

medico e filosofo francese, il primo scrittore materialista dell'illuminismo

Julien Offray de La Mettrie

Saint-Malo, 25 dicembre 1709 – Potsdam, 11 novembre 1751

Che cosa era l’uomo prima dell’invenzione delle parole e della conoscenza del linguaggio? Un animale!

Mercoledì 19 dicembre 2018: Michail Bakunin

anarchico, filosofo e rivoluzionario russo

Michail Bakunin

Prjamuchino, 30 maggio 1814 – Berna, 1º luglio 1876

Tutte le religioni, con i loro dei, i loro semidei e i loro profeti, messia e santi, furono create dalla fantasia credula degli uomini non ancora giunti al pieno sviluppo e al pieno possesso delle loro facoltà intellettuali.

Mercoledì 12 dicembre 2018: Rita Levi-Montalcini

neurologa, accademica e senatrice italiana

Rita Levi-Montalcini

(Torino, 22 aprile 1909 – Roma, 30 dicembre 2012)

Sono atea. Non so cosa si intende per credere in Dio.

Mercoledì 5 dicembre 2018: Jiddu Krishnamurti

filosofo apolide. Di origine indiana, non volle appartenere a nessuna organizzazione, nazionalità o religione.

Jiddu Krishnamurti

(Madanapalle, 12 maggio 1895 – Ojai, 18 febbraio 1986)

La religione è il pensiero contorto dell’uomo fuori del quale si erigono templi per concretizzarlo.

Mercoledì 28 novembre 2018: Paul Valéry

Paul Valéry

 (Sète, 30 ottobre Paul Valéry 1871 – Parigi, 20 luglio 1945)

Fondare sul meraviglioso, e fondare sulle pene e sulle ricompense, ecco le due caratteristiche dalle quali riconosco che una religione è falsa.

Mercoledì 21 novembre 2018: Henry Louis Mencken

Henry Louis Mencken

(Baltimora, 12 settembre 1880 – Baltimora, 29 gennaio 1956)

La religione è fondamentalmente contraria a tutto ciò che ho in venerazione. Coraggio, lucidità, onestà, correttezza, e, soprattutto, amore per la verità.

Mercoledì 14 novembre 2018: Armand Salacrou

Rouen, 9 agosto 1899 – 23 novembre 1989

Armand Salacrou

(Rouen, 9 agosto 1899 – 23 novembre 1989)

L’esistenza di una creazione senza Dio, senza scopo, mi sembra meno assurda che la presenza di un Dio perfetto, che crea un uomo imperfetto per fargli correre il rischio di una punizione infernale.

Mercoledì 7 novembre 2018: Cesare Pavese

aforisma Cesare Pavese

Cesare Pavese

(Santo Stefano Belbo, 9 settembre 1908 – Torino, 27 agosto 1950)

Siccome Dio poteva creare una libertà che non consentisse il male ne viene che il male l’ha voluto lui. Ma il male lo offende. È quindi un banale caso di masochismo.

Jean Rostand

scrittore, moralista, biologo, divulgatore, storico della scienza e accademico francese

Jean Rostand

(Parigi, 30 ottobre 1894 – Ville-d’Avray, 3 settembre 1977)

Uccidi un uomo e sei un assassino. Uccidine milioni e sei un conquistatore. Uccidili tutti e sei Dio.

Richard Roberts

Premio Nobel per la medicina.

Richard Roberts

(Derby, 6 settembre 1943)

Perché mai si dovrebbe rimpiazzare la religione con qualcosa di diverso dalla sua assenza?

La scienza è conoscenza, mentre la religione è soltanto un costrutto sociale che alcuni

(in genere i deboli) trovano utile, e altri (in genere i potenti) sfruttano per i loro scopi.

Mercoledi 26 settembre 2018: Pietro Pomponazzi

noto anche col soprannome di Peretto Mantovano

Pietro Pomponazzi

(eretico)

(Mantova, 16 settembre 1462 – Bologna, 18 maggio 1525)

Alla filosofia credete fin dove vi detta la ragione, alla teologia credete quel che vogliono i teologi e i prelati con tutta la chiesa romana, perché altrimenti farete la fine delle castagne.

Mercoledì 15 agosto 2018: Isaac Asimov

scrittore e biochimico sovietico naturalizzato statunitense

Isaac Asimov

(Petroviči, 2 gennaio 1920 – New York, 6 aprile 1992)

Se non fossi ateo, crederei in un Dio che vuole salvare l’umanità sulla base della sua esistenza e non di ciò che essa crede. Penso che Dio preferirebbe un ateo rigoroso e onesto a questi preti che parlano di Dio in ogni frase e il cui desiderio è di vedervi colpevoli.

Mercoledì 8 agosto 2018: Richard Dawkins

etologo, biologo, divulgatore scientifico, saggista e attivista britannico,

Richard Dawkins

(Nairobi, 26 marzo 1941)

I teisti di oggi ammetteranno di essere completamente atei quando si tratta di Baal e del Vello d’Oro, di Thor e Wotan, di Poseidone e Apollo, di Mithras e Ammon Ra. Siamo tutti atei rispetto alla maggior parte degli dei che gli uomini hanno venerato. Alcuni di noi vanno semplicemente avanti di un dio.

Mercoledì 1° agosto: Margherita Hack

astrofisica accademica divulgatrice scientifica italiana

Margherita Hack

(Firenze, 12 giugno 1922 – Trieste, 29 giugno 2013)

L’etica di un non credente è piú pura e disinteressata di quella di un credente che si comporta bene perché spera nella ricompensa e teme la punizione nell’aldilà.

Mercoledì 20 giugno 2018: Christopher Hitchens

Christopher Hitchens

Christopher Hitchens

(Portsmouth, 13 aprile 1949 – Houston, 15 dicembre 2011)

Io non sono solamente ateo. Io sono anche antiteista; io non affermo soltanto che tutte le religioni sono soltanto versioni della medesima menzogna, ma aggiungo che l’influenza delle chiese, e gli effetti delle credenze religiose, sono chiaramente nefasti.