ÂFORISMI

Simone de Beauvoir

Umberto Eco

Gaetano Salvemini

Gaetano Salvemini

Gaetano Salvemini

(8 settembre 1873 – 6 settembre 1957)

I cattolici rivendicano le loro libertà in base ai nostri principi (laici) e negano le nostre libertà in base ai loro principi (religiosi).

Jean Meslier

filosofo e presbitero francese

Jean Meslier

(15 giugno 1664 – 30 giugno 1729)

La fede, credenza cieca che serve da fondamento a tutte le religioni, non è che fonte di errori, illusioni, imposture.

Andrej Dmitrievič Sacharov

fisico sovietico

Andrej Dmitrievič Sacharov

(Mosca, 21 maggio 1921 – Mosca, 14 dicembre 1989)

“Non credo nei dogmi, non mi piacciono le Chiese ufficiali soprattutto quelle troppo legate allo Stato, quelle che si distinguono per la loro esteriorità puramente rituale, il fanatismo, l’intolleranza.”

Antonio Gramsci

politico, filosofo, politologo, giornalista, linguista e critico letterario italiano

Antonio Gramsci

(22 gennaio 1891 – 27 aprile 1937)

“Il Vaticano rappresenta la più grande forza reazionaria esistente in Italia. Per la chiesa, sono dispotici i governi che intaccano i suoi privilegi e provvidenziali quelli che, come il fascismo, li accrescono.”

Thomas Hobbes

filosofo e matematico britannico

Thomas Hobbes

(Westport, 5 aprile 1588 – Hardwick Hall, 4 dicembre 1679)

La credenza in una forza invisibile non ufficialmente riconosciuta si dice superstizione. Se invece c’è il riconoscimento ufficiale, la chiamano religione.

Barbara Smoker

un'attivista umanista britannica e sostenitrice del libero pensiero.

Barbara Smoker

(Catford, 2 giugno 1923 – Londra, 7 aprile 2020)

Le persone che credono in un creatore divino, cercando di vivere la loro vita in obbedienza alla sua presunta volontà e in attesa di un presunto premio eterno, sono vittime della più grande truffa di tutti i tempi.

Michel de Montaigne

filosofo, scrittore e politico francese noto anche come aforista

Michel Eyquem de Montaigne

(Bordeaux, 28 febbraio 1533 – Saint-Michel-de-Montaigne, 13 settembre 1592)

L’uomo è davvero insensato: non saprebbe fare un verme e fabbrica dèi a dozzine.

Giulio Cesare Vanini

Giulio Cesare Vanini (Taurisano, 19 gennaio 1585 – Tolosa, 9 febbraio 1619) è stato un filosofo, medico, naturalista e libero pensatore italiano, fra i primi esponenti di rilievo del libertinismo erudito.

Giulio Cesare Vanini

 (Taurisano, 19 gennaio 1585 – Tolosa, 9 febbraio 1619)

Se Dio vuole i peccati, allora è lui che li commette; se non li vuole, essi vengono tuttavia commessi. Quindi o egli è imprevidente o impotente, oppure è crudele, perché o non sa o trascura di compiere quello che vuole.

Stendhal

Stendhal (Marie-Henri Beyle)

(Grenoble, 23 gennaio 1783 – Parigi, 23 marzo 1842)

Ogni religione si fonda sulla paura dei molti e sull’astuzia dei pochi.

Pierre-Joseph Proudhon

filosofo, economista, sociologo, saggista ed anarchico francese

Pierre-Joseph Proudhon

(Besançon, 15 gennaio 1809 – Passy, 19 gennaio 1865)

La teologia è la scienza dell’infinitamente assurdo.

Isaac Asimov

scrittore e biochimico sovietico naturalizzato statunitense

Isaac Asimov

(Petroviči, 2 gennaio 1920 – New York, 6 aprile 1992)

Se non fossi ateo, crederei in un Dio che vuole salvare l’umanità sulla base della sua esistenza e non di ciò che essa crede. Penso che Dio preferirebbe un ateo rigoroso e onesto a questi preti che parlano di Dio in ogni frase e il cui desiderio è di vedervi colpevoli.

Giovanni Canestrini

biologo, naturalista e aracnologo italiano

Giovanni Canestrini

(Revò, 26 dicembre 1835 – Padova, 14 febbraio 1900)

Possiamo asserire che la teoria della creazione fu concepita durante l’infanzia della umanità, ed oggi va relegata tra i miti. Il mondo organico è scaturito da una semplicissima forma primitiva, che per evoluzione produsse tutte le specie, sì vegetali che animali.

Julien Offray de La Mettrie

medico e filosofo francese, il primo scrittore materialista dell'illuminismo

Julien Offray de La Mettrie

Saint-Malo, 25 dicembre 1709 – Potsdam, 11 novembre 1751

Che cosa era l’uomo prima dell’invenzione delle parole e della conoscenza del linguaggio? Un animale!

Charles Spencer Chaplin

attore, comico, regista, sceneggiatore, compositore e produttore cinematografico britannico

Charles Spencer Chaplin

 (Londra, 16 aprile 1889 – Corsier-sur-Vevey, 25 dicembre 1977)

Per semplice buon senso, non credo in Dio, in nessuno.

Elizabeth Cady Stanton

attivista americana

Elizabeth Cady Stanton

(Johnstown (New York), 14 novembre 1815 – New York, 26 ottobre 1902)

La Bibbia nei suoi insegnamenti degrada le donne dalla Genesi all’Apocalisse.

Johann Joseph Most

Johann Joseph Most

Johann Most

(Augusta, 5 febbraio 1846 – Cincinnati, 17 marzo 1906)

Quanto più l’uomo è religioso, tanto più crede; quanto più crede, tanto meno sa; quanto meno sa, tanto è più ignorante; quanto è più ignorante, tanto è più governabile.

Annie Laurie Gaylor

attivista e atea americana

Annie Laurie Gaylor

(Tomah, Wisconsin, 2 novembre 1955)

La religione organizzata è sempre stata e rimane la più grande nemica dei diritti delle donne…

Simone de Beauvoir

scrittrice, saggista, filosofa, insegnante e femminista francese

Simone de Beauvoir

(Parigi, 9 gennaio 1908 – Parigi, 14 aprile 1986)

Mi è stato più facile pensare un mondo senza creatore, che un creatore pieno di tutte le contraddizioni del mondo.

Guido Morselli

scrittore italiano

Guido Morselli

(Bologna, 15 agosto 1912 – Varese, 31 luglio 1973)

Non occorre provare la non esistenza di Dio; basta ricordare che ci sono due cose che, ad ogni modo, contano più di lui, e a cui la fede in lui deve subordinarsi: la verità e la libertà.

Charles de Montesquieu

filosofo, giurista, storico e politico francese

Charles de Montesquieu

(La Brède, 18 gennaio 1689 – Parigi, 10 febbraio 1755)

È assai sorprendente che le ricchezze degli uomini di Chiesa si siano originate dai principî di povertà.

Vasile Ghica

scrittore rumeno. È più conosciuto e apprezzato come scrittore di aforismi.

Vasile Ghica

(Priponești, Moldavia – 8 novembre 1940)

Coloro che avevano opinioni diverse dalla religione ufficiale di solito venivano mandati in cielo per documentarsi.

Carlo Augusto Viano

filosofo, storico della filosofia e accademico italiano

Carlo Augusto Viano

(Aosta, 10 luglio 1929 – Torino, 20 luglio 2019)

Di fronte alla pretesa di imporre a tutti, con mezzi spesso discutibili, comportamenti giustificati da considerazioni di ordine religioso e per giunta spesso spacciati per argomentazioni razionali, la cultura indipendente dovrebbe avere il coraggio di dire che queste convinzioni private proposte come base per decisioni pubbliche sono imposture.