Anticlero

  • La scorsa settimana, Altic è stato condannato a 10 anni di carcere per i suoi misfatti.

18 giugno 2019: Il pastore texano che ha rubato oltre 800.000 dollari alla sua chiesa andrà in prigione per un decennio.

Il pastore texano che ha rubato oltre 800.000 dollari alla sua chiesa andrà in prigione per un decennio. Durante un periodo di oltre sei anni come capo della First Baptist Church di Houston, l'ex ministro Jerrell G. Altic , 40 anni, ha rubato più di 800.000 dollari di fondi dalle persone che avrebbe dovuto servire. La scorsa settimana, Altic è stato condannato a 10 anni di carcere per i suoi misfatti. Altic ha speso la maggior parte dei fondi per ragioni personali, per finanziare uno stile di vita più generoso. Ha fatto vacanze all'estero con la sua famiglia, ha

  • È il religioso veronese ricercato dalla polizia argentina per lo scandalo pedofilia che ha travolto le sedi sudamericane dell’istituto Provolo, colpito da un ordine di arresto firmato

12 giugno 2019: Esclusivo: don Eliseo Pirmati, il prete ricercato per pedofilia gira indisturbato per Verona.

Esclusivo: don Eliseo Pirmati, il prete ricercato per pedofilia gira indisturbato per Verona. Il religioso, colpito da un ordine di arresto in Argentina per lo scandalo che ha travolto le sedi sudamericane dell’istituto Provolo per bambini sordi, risiede serenamente in Italia. L'Espresso l'ha incontrato mentre si recava a messa. È il religioso veronese ricercato dalla polizia argentina per  lo scandalo pedofilia  che ha travolto le sedi sudamericane dell’istituto Provolo, colpito da un ordine di arresto firmato lo scorso 23 aprile dal giudice di La Plata, Jorge Moya Panisello, per abusi sessuali ripetuti e pluriaggravati, atti osceni e

  • SYDNEY – Il cardinale australiano George Pell, già condannato per pedofilia, rischia nuovi guai con la giustizia perché è stato accusato in sede civile di avere coperto un prete

8 giugno 2019: Pedofilia, coprì un prete: nuove accuse a cardinale Pell in sede civile.

Pedofilia, coprì un prete: nuove accuse a cardinale Pell in sede civile. YDNEY – Il cardinale australiano George Pell, già condannato per pedofilia, rischia nuovi guai con la giustizia perché è stato accusato in sede civile di avere coperto un prete, del quale avrebbe saputo che commetteva abusi su bambini. [...] Oltre a George Pell, nella denuncia sono menzionati la Commissione cattolica per l’istruzione, il vescovo di Ballarat Paul Bird e l’arcivescovo di Melbourne Peter Comensoli, riferisce sempre The Australian. Il caso dovrebbe essere oggetto di una mediazione. (cronachedi)

  • Dopo la nota della Curia che aveva parlato di accuse false e di montature mediatiche, arrivano le precisazioni del procuratore capo dell’Antimafia di Catanzaro

2 giugno 2019: Preti nel mirino della Dda nel Vibonese, Gratteri risponde al vescovo: “Indagini vere e trasparenti”

Preti nel mirino della Dda nel Vibonese, Gratteri risponde al vescovo: “Indagini vere e trasparenti” Dopo la nota della Curia che aveva parlato di accuse false e di montature mediatiche, arrivano le precisazioni del procuratore capo dell’Antimafia di Catanzaro. Nessuna indagine “artatamente alterata” e massima trasparenza nell’azione svolta dalla Procura della Repubblica di Catanzaro e dalla Squadra Mobile di Vibo Valentia. (quotidiano.net)

  • Molestie sui bambini: arrestato a Roma padre Joseph Henn „Monsignor Joseph Henn, 70 anni, si è presentato nel centro di accoglienza comunale di via Assisi con documenti falsi. Lì è stato scoperto e arrestato“

31 maggio 2019: Molestie sessuali su minori: arrestato Monsignore, era ricercato da 13 anni. Dovrà scontare 81 anni di carcere“.

Molestie sessuali su minori: arrestato Monsignore, era ricercato da 13 anni. Dovrà scontare 81 anni di carcere.   Condannato a 81 anni di carcere e ricercato dal 2006. Monsignor Joseph Henn, americano di 70 anni, è stato rintracciato e arrestato dai Carabinieri grazie ad una segnalazione arrivata dagli addetti della sala operativa di Roma Capitale che avevano ricevuto una denuncia da parte di un centro di accoglienza comunale di via Assisi dove l'uomo, presentatosi sotto falso nome, aveva chiesto riparo. (romatoday)

  • Ad accusare il sacerdote sono state alcune delle vittime, che hanno raccontato come padre Anello abbia approfittato della loro vulnerabilità per commettere atti sessuali.

28 maggio 2019: Palermo, condannato prete: abusi sulle parrocchiane durante esorcismi.

Palermo, condannato prete: abusi sulle parrocchiane durante esorcismi. Il Tribunale di Palermo ha condannato a 6 anni e 10 mesi di reclusione, per violenza sessuale, padre Salvatore Anello, che secondo l'accusa avrebbe molestato e palpeggiato alcune parrocchiane. Le vittime si sarebbero rivolte al prete per chiedergli degli esorcismi: questi, da parte sua, prometteva di liberarle dai problemi materiali e psicologici di cui soffrivano. (skytg24)

  • Suor Carmen Sammut, la Presidente uscente della Uisg, ha parlato anche della necessità di «nuovi approcci nella risposta agli abusi su minori e adulti vulnerabili nelle congregazioni religiose e nella Chiesa»

24 maggio 2019: Sportello nei conventi delle suore per denunciare abusi.

Sportello nei conventi delle suore per denunciare abusi. Città del Vaticano - Le suore hanno deciso di dotare i conventi di sportelli per capire fino a che punto ci possono essere abusi (anche di potere) da parte di sacerdoti, confessori, vescovi sulle religiose. [...] Suor Carmen Sammut, la Presidente uscente della Uisg, ha parlato anche della necessità di «nuovi approcci nella risposta agli abusi su minori e adulti vulnerabili nelle congregazioni religiose e nella Chiesa» (il messaggero)

  • Solo il coraggio di una mamma poteva infrangere ogni misura e trovare la forza d’animo per alzare la voce e chiedere giustizia.

20 maggio 2019: La lettera aperta che inchioda monsignor Delpini: «Lei ha insabbiato l’abuso di mio figlio, si dimetta».

La lettera aperta che inchioda monsignor Delpini: «Lei ha insabbiato l’abuso di mio figlio, si dimetta». Dopo inutili (quanto vani) tentativi di parlare con Papa Francesco dell'abuso sessuale subito dal figlio minorenne da parte di un sacerdote di Milano – don Mauro Galli – nel frattempo condannato a sei anni e quattro mesi di carcere da un tribunale civile – la mamma della vittima, Cristina Balestrini, coraggiosa e per nulla intimidita dal clima di muro di gomma delle gerarchie ecclesiastiche italiane, ha preso carta e penna per indirizzare una lettera aperta all'arcivescovo di Milano, Mario Delpini,

  • Confermata in appello la condanna per il prete accusato di aver abusato per quattro anni di una ragazzina minorenne della sua parrocchia, a Portocannone. continua su: https://www.fanpage.it/abusi-don-marino-condannato-a-4-anni-aperto-un-fascicolo-anche-per-violenza-sessuale/ http://www.fanpage.it/

17 maggio 2019: Abusi, don Marino condannato a 4 anni. Aperto un fascicolo anche per violenza sessuale.

Abusi, don Marino condannato a 4 anni. Aperto un fascicolo anche per violenza sessuale. Confermata in appello la condanna per il prete accusato di aver abusato per quattro anni di una ragazzina minorenne della sua parrocchia, a Portocannone. Don Marino è stato condannato a 4 anni e 10 mesi di reclusione. Inoltre la Procura di Larino ha riaperto il fascicolo processuale precedentemente archiviato, relativo al periodo dai 14 ai 16 anni, per violenza sessuale su minore. (fanpage.it)

  • Dovrà scontare in totale 20 anni di reclusione, quattro dei quali già trascorsi in carcere

11 maggio 2019: Giovanni Trotta: l’ex prete condannato a vent’anni per pedofilia.

Giovanni Trotta: l’ex prete condannato a vent’anni per pedofilia. Dovrà scontare in totale 20 anni di reclusione, quattro dei quali già trascorsi in carcere, l’ex sacerdote 57enne foggiano Giovanni Trotta, condannato per violenza sessuale aggravata, produzione e diffusione di materiale pedopornografico e adescamento di minori, reati compiuti nel 2014 ai danni di 10 minorenni di età compresa, all’epoca degli abusi, fra gli 11 e i 13 anni. (nextquotidiano)

  • Imputato per aver sottratto ex voto dalle statue dei Santi a Oricola e un assegno per le vittime dell’esplosione di Tagliacozzo

8 maggio 2019: Tesoro sparito in chiesa, prete a processo.

Tesoro sparito in chiesa, prete a processo. ORICOLA. Sedici fedeli l’accusano di avere fatto sparire il tesoro dalle statue dei Santi. Ma non solo. Si è volatilizzato nel nulla un assegno da 1.200 euro destinato alle vittime dell’esplosione della fabbrica di fuochi d’artificio “Paolelli” di Tagliacozzo. E si sono perse le tracce anche di una somma di 1.500 euro offerta da due parrocchiani per sistemare il campanile della chiesa. (IL Centro)

  • I dati sono emersi nel quadro dell'accordo di cooperazione la Procura nazionale e la Conferenza episcopale

1° maggio 2019: Abusi sessuali del clero: 221 indagati in Cile.

Abusi sessuali del clero: 221 indagati in Cile. La ripartizione degli indagati indica 152 sacerdoti, dieci vescovi, nove diaconi, 15 laici, otto senza informazioni e 27 membri di ordini o congregazioni che non sono del clero (frati e suore). Per quanto riguarda le vittime, 131 corrispondono a bambini e adolescenti, 35 ad adulti e 82 senza informazioni. (tio)

  • Nicolò Genna per 40 anni è stato il parroco della chiesa di contrada Addolorata nel Comune in provincia di Trapani.

23 aprile 2019: Marsala, condannato il prete che molestò un minore Avrebbe offerto denaro e lavoro in cambio di rapporti

Marsala, condannato il prete che molestò un minore Avrebbe offerto denaro e lavoro in cambio di rapporti Un anziano prete di Marsala, il 76enne Nicolò Genna, è stato condannato a un anno e dieci mesi di carcere - con pena sospesa - per violenza sessuale su un minore. Secondo l'accusa, Genna, che è stato parroco della chiesa di contrada Addolorata per circa quarant'anni, avrebbe tentato di abusare sessualmente di un minore originario del Gambia. Alla vittima, in cambio dei rapporti intimi, il prete avrebbe offerto denaro e un lavoro.  (meridionews)

  • Padre Mario Koessler era stato accusato di averle aggredite sessualmente nella parrocchia San José di San Isidro, poco fuori Buenos Aires.

18 aprile 2019: Gli abusi di padre Mario alle catechiste: il coraggio di denunciare. Condannato.

Gli abusi di padre Mario alle catechiste: il coraggio di denunciare. Condannato. San José di San Isidro - Buenos Aires - Nell’elenco di chi ha reso dichiarazioni alla giustizia anche i genitori dei ragazzi che frequentavano il catechismo, spesso testimoni di ‘eccessi’ di padre Mario Koessler. Che è stato condannato a tre anni di reclusione con la sospensione della pena. Continuerà a vivere in una pensione gestita da suore dove si era ‘ritirato’ subito dopo le denunce formali. (caffeina)

  • Erano accusati il direttore e altri tre collaboratori per la gestione degli ospiti della struttura

13 aprile 2019: Ospiti maltrattati all’Opera San Camillo. In quattro patteggiano

Ospiti maltrattati all'Opera San Camillo. In quattro patteggiano PREDAPPIO - Erano accusati di maltrattamenti, e a vario titolo anche di violenza e falso. Il processo per la gestione degli anziani dell'Opera San Camillo di Predappio si è chiuso con quattro patteggiamenti. L'ex direttore, il 62enne padre Riccardo Ratti, ha patteggiato la pena a 2 anni. (romagna noi)

  • Un sacerdote francese incolpa i bambini per i casi di pedofilia, lo ha detto in televisione

25 marzo 2019: Pedofilia nella Chiesa/ Prete choc: “Sono i bambini a cercare attenzione”

Pedofilia nella Chiesa/ Prete choc: “Sono i bambini a cercare attenzione” Parole scioccanti quelle del sacerdote francese padre Alain de la Morandais durante una trasmissione televisiva a cui era stato invitato. Noto in Francia come “il prete dei vip” e spesso ospite in tv, si è lasciato andare a dichiarazioni che sembrano giustificare la pedofilia nella Chiesa, anzi incolpare i bambini di provocare gli adulti: “Uno ha sempre l’impressione che uno stupro sia violenza. In linea di principio, io non ci credo. Stando ai ritorni che ho avuto, alle confidenze che mi hanno fatto, un bambino

  • I giudici hanno deciso all'unanimità che il cardinale deve essere processato.

23 marzo 2019: Pedofilia, si dimette l’arcivescovo di Santiago del Cile. “Ezzati coprì casi di abusi”

Pedofilia, si dimette l'arcivescovo di Santiago del Cile. "Ezzati coprì casi di abusi" Il cardinale andrà a processo per presunti occultamenti di casi di violenza su minori da parte di persone legate alla Chiesa. Ezzati è il settimo vescovo sotto processo in Cile. I giudici hanno deciso all'unanimità che il cardinale deve essere processato. Il caso in Cile ha avuto molto clamore  e la stampa cilena attacca altri sacerdoti che avrebbero dovuto indagare e agire con determinazione. (quotidiano.net)

  • “Stia attento – ha detto al cronista – lei la paga”. Mentre una gran folla, un organo e le campane avevano appena reso un tributo al boss che ripudiò la figlia solo perché aveva seguito il marito,

16 marzo 2019: Palermo, folla e campane alla messa per il boss. E poi le minacce del prete al cronista: “Lei la paga”

Palermo, folla e campane alla messa per il boss. E poi le minacce del prete al cronista: "Lei la paga" Un mese fa, il questore di Palermo aveva vietato i funerali pubblici per Tommaso Spadaro, il “re” del contrabbando e della droga condannato per l’omicidio del maresciallo dei carabinieri Ievolella. Ieri, invece, si è tenuta una funzione solenne nella chiesa di Santa Teresa alla Kalsa, nel cuore del centro storico, officiata da padre Mario Frittitta, il carmelitano che negli anni Novanta era stato arrestato e poi assolto per aver detto messa nel covo del latitante Aglieri.

  • Sarebbero 328 i bambini abusati dal clero polacco a partire dagli anni '90. Lo ha rivelato la stessa Chiesa cattolica del Paese in conferenza stampa.

14 marzo 2019: La Chiesa polacca: abusati oltre 300 bambini dal nostro clero

La Chiesa polacca: abusati oltre 300 bambini dal nostro clero La maggior parte degli abusi è stata denunciata dalle vittime stesse (41,6% dei casi) o dai loro familiari (20,9%), mentre le parrocchie hanno rivelato abusi sessuali solo nel 5,2% delle cirsostanze. Il 14,9% degli abusi è stato rivelato da educatori, pedagoghi e tutori di minori. (euronews)

  • si era macchiato di decine di abusi sessuali su bambini con i quali era entrato in contatto grazie al suo ruolo religioso e al suo lavoro di insegnante di matematica.

13 marzo 2019: Prete pedofilo abusa di decine di bimbi e fugge: ucciso nella sua casa

Prete pedofilo abusa di decine di bimbi e fugge: ucciso nella sua casa ... il suo nome è apparso tra quelli di 188 preti accusati di abusi sessuali, in un elenco pubblicato dalle cinque diocesi del New Jersey, negli Usa. E sabato, alle 9.30 del mattino, qualcuno è andato nella sua casa di Henderson, in Nevada, lo ha ucciso sparandogli al collo ed è fuggito lasciandolo in una pozza di sangue. (il messaggero)

  • Nuova bufera sulla Chiesa cattolica

10 marzo 2019: Parroco abusa di una minorenne e le fornisce droghe: le violenze venivano filmate

Parroco abusa di una minorenne e le fornisce droghe: le violenze venivano filmate Nuova bufera sulla Chiesa cattolica dopo che un parroco 49enne dell'Arcidiocesi di Filadelfia, Armand Garcia, è stato incriminato e arrestato per aver abusato sessualmente dal 2014 al 2017 di una chierichetta minorenne con problemi psicologici alla quale forniva alcol e marijuana, filmando i rapporti che aveva con lei. (il messaggero)

  • Il cardinale non aveva denunciato gli abusi sessuali di padre Bernard Preynat nei confronti di un gruppo scout tra il 1986 e il 1996

7 marzo 2019: Philippe Barbarin, arcivescovo di Lione, condannato a sei mesi di prigione per avere coperto abusi sessuali

Philippe Barbarin, arcivescovo di Lione, condannato a sei mesi di prigione per avere coperto abusi sessuali CITTÀ DEL VATICANO - Alla fine anche il cardinale arcivescovo di Lione Philippe Barbarin, che sempre si è dichiarato innocente in merito alle accuse di copertura degli abusi sessuali su minori perpetrati negli anni ’70 e ’80 da padre Bernard Preynat, ha gettato la spugna. Oggi, infatti, ha offerto le sue dimissioni al Papa dopo la condanna a sei mesi di prigione con la condizionale. (www.repubblica.it)

  • Alle due denunce del sindaco di Parigi, ora se ne aggiunge un'altra proveniente dall'Ontario, in Canada, dove Ventura è stato nunzio dal 2001 al 2009.

28 febbraio 2019: Altri guai per il nunzio a Parigi, anche in Canada avrebbe toccato i genitali a un cameriere.

Altri guai per il nunzio a Parigi, anche in Canada avrebbe toccato i genitali a un cameriere. Città del Vaticano - «Non è stato Satana a mettermi la mano sulla patta dei pantaloni». Mentre il quotidiano francese Liberation ironizza con una vignetta satirica sulla denuncia contro il nunzio in Francia per avere molestato un cameriere durante un ricevimento, prendendo in giro, allo stesso tempo, anche il Papa perchè nel discorso di chiusura del summit sugli abusi ha visto lo zampino del demonio dietro i preti pedofili, dal Canada piovono altri guai per il diplomatico vaticano, Luigi

  • Il cardinale George Pell è stato condannato dal tribunale australiano per pedofilia.

26 febbraio 2019: Pedofilia, condannato in Australia il cardinale Pell: ha abusato sessualmente di due ragazzi dopo la messa domenicale

Pedofilia, condannato in Australia il cardinale Pell: ha abusato sessualmente di due ragazzi dopo la messa domenicale. Il cardinale George Pell è stato condannato dal tribunale australiano per pedofilia. Il porporato, prefetto in congedo della Segreteria per l’economia della Santa Sede, è il più alto in grado nella Chiesa cattolica giudicato colpevole di abusi sessuali su minori. Mai prima d’ora, infatti, un capo dicastero della Curia romana era stato condannato per pedofilia. Il cardinale è stato ritenuto colpevole di abusi sessuali su due ragazzi, all’epoca di 12 e 13 anni, del coro della cattedrale di Saint Patrick a Melbournecommessi nel 1996, quando era vescovo ausiliare dell’arcidiocesi.

L’abuso Concordato

L’abuso Concordato L’abuso degli ecclesiastici verso i minori e le donne è molto diffuso, ma in Italia i mezzi di informazione tacciono o minimizzano. Quando le vittime trovano la forza di denunciare si scontrano con l’art. 4 del Concordato, revisionato nel 1984, in cui «la Repubblica italiana assicura che l’autorità giudiziaria darà comunicazione all’autorità ecclesiastica competente per territorio dei procedimenti penali promossi a carico di ecclesiastici», i quali però non sono tenuti a informare le autorità dei reati di cui siano venuti a conoscenza; anzi, gli eventuali provvedimenti in Vaticano e nella chiesa sono trattati con la

  • Figura di spicco della Chiesa polacca a partire dagli anni Ottanta.

21 febbraio 2019: A Danzica abbattono la statua di Henryk Jankowski, il prete accusato di abusi sessuali sui bambini

A Danzica abbattono la statua di Henryk Jankowski, il prete accusato di abusi sessuali sui bambini. Alcuni attivisti di Danzica hanno abbattuto la statua di un sacerdote di spicco, padre Henryk Jankowski, sospettato di aver abusato sessualmente di minori. Gli attivisti hanno motivato il gesto come un atto di protesta contro la Chiesa cattolica colpevole di non aver affrontato con forza lo scandalo degli abusi sessuali del clero. (rainews)

  • McCarrick era stato al centro del “dossier Viganò”

16 febbraio 2019: Pedofilia, l’ex arcivescovo McCarrick ridotto a stato laicale

Pedofilia, l'ex arcivescovo McCarrick ridotto a stato laicale. Da oggi McCarrick perde automaticamente i diritti propri dello stato clericale e non è più tenuto ai relativi obblighi. Perde, inoltre, la dignità e i compiti ecclesiastici e rimane escluso dall’esercizio del sacro ministero, né può avere un compito direttivo in ambito pastorale. Non può insegnare nei seminari, e negli altri istituti dove sono presenti insegnamenti di discipline teologiche. (repubblica.it)

  • Condannati anche l'ex 007 Zito e il broker Carenzio

13 febbraio 2019: Ior, a monsignor Scarano tre anni in appello per calunnia e corruzione

Ior, a monsignor Scarano tre anni in appello per calunnia e corruzione La terza Corte d’appello di Roma ha condannato a tre anni di reclusione monsignor Nunzio Scarano, sotto processo per il tentativo di far rientrare dalla Svizzera con un jet privato circa 20 milioni di euro. Ripristinata anche ‘'l'imputazione di corruzione, oltre a quella di calunnia" (repubblica)

  • Le recenti prescrizioni sono state presentate dalla Conferenza episcopale brasiliana come espressione della “linea dura”

11 febbraio 2019: Brasile, vescovi vietano a sacerdoti di stare in compagnia di bambini

Brasile, vescovi vietano a sacerdoti di stare in compagnia di bambini. Negli ultimi anni, l’istituzione religiosa del Paese sudamericano è stata costretta a pagare, quale risarcimento per le vittime degli abusi perpetrati da sacerdoti, oltre “due milioni e mezzo di dollari”. Al fine di scongiurare il ripetersi di episodi suscettibili di intaccare l’immagine della Chiesa, la Conferenza episcopale brasiliana ha introdotto misure “drastiche”. (il giornale.it)

  • Nei giorni 22 e 23 gennaio 2019 presso l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite di Ginevra

25 gennaio 2019: PRETE PEDOFILI; L’Italia “interrogata” dall’Onu fa scena muta davanti al Comitato per i diritti del fanciullo.

PRETE PEDOFILI; L’Italia “interrogata” dall’Onu fa scena muta davanti al Comitato per i diritti del fanciullo Tra le varie tematiche, tutte riguardanti la salute e il benessere psicofisico dei minori, si è parlato della pedofilia, in particolare dei preti pedofili e dell’impunità che lo Stato italiano tacitamente gli garantisce a danno dei propri cittadini, che nel più dei casi oltre al danno, rimangono anche senza giustizia. (rete l'abuso)

  • coro sistina maltrattamenti

20 gennaio 2019: Cappella Sistina, papa Francesco toglie a padre Georg l’incarico sul coro Maltrattamenti ai bimbi e fondi spariti. Svolta nell’inchiesta: sentiti altri cantori

Cappella Sistina, papa Francesco toglie a padre Georg l’incarico sul coro Maltrattamenti ai bimbi e fondi spariti. Svolta nell'inchiesta: sentiti altri cantori Una decisione comunicata ieri mattina, mentre arriva a una nuova svolta l’inchiesta avviata dalla Santa Sede proprio sull’attività del maestro del coro Massimo Palombella. L’indagine si muove su due filoni: i maltrattamenti dei «pueri cantores» e la sparizione dei soldi dirottati su due conti segreti. (corriere della sera)

16 gennaio 2019: Pedofilia, il ritardo della Cei: non sa stimare quanti siano i casi di abusi in Italia.

Pedofilia, il ritardo della Cei: non sa stimare quanti siano i casi di abusi in Italia. Tuttavia non si parlerà né si è parlato, invece, dei casi del passato, della tendenza a spostare i preti pedofili da una diocesi ad un’altra come si è spesso verificato (a Napoli c’è un caso che finirà in tribunale alla fine di questo mese), o della possibilità per gli inquirenti (poliziotti o magistrati) di consultare gli archivi diocesani. (il messaggero)

  • Nella sala d'aspetto di don Fiorenzo Castorri: l’esorcista della diocesi racconta il fenomeno dei ‘posseduti’

10 gennaio 2019: Sarsina, l’esorcista: “Così combatto Satana”

Sarsina, l'esorcista: "Così combatto Satana" “Le persone che ho in terapia sono tutte donne. La mia teoria è che il diavolo ce l’abbia a morte con la Madonna perché lei lo ha umiliato e poi perché la prima persona che il diavolo è riuscito ad insidiare era di sesso femminile, Eva”. (F. Castorri) (il resto del carlino)

  • La piaga degli abusi non risparmia l’Opus Dei.

8 gennaio 2019: L’Opus Dei risarcì con un milione una donna molestata dal “prete-star” negli Usa

L’Opus Dei risarcì con un milione una donna molestata dal “prete-star” negli Usa. La piaga degli abusi non risparmia l’Opus Dei. In queste ore i media Usa rilanciano la notizia che l’importante Prelatura fondata circa 90 anni fa da San Josemaría Escrivá ha dovuto risarcire di circa un milione di dollari una donna per le molestie sessuali subite da un sacerdote. Si tratta di padre C. John McCloskey, giovane promessa di Wall Street convertito poi al cattolicesimo. (lastampa)

  • Il protagonista di questa storia inquietante è il parroco della chiesa di Sant'Alfonso de' Liguori, don Franco Gallo

6 gennaio 2019: Torre Annunziata – Disseppellisce la salma della madre e la sistema in una teca nella chiesa: indagato prete oplontino.

Torre Annunziata - Disseppellisce la salma della madre e la sistema in una teca nella chiesa: indagato prete oplontino. L'ecclesiasta è al momento indagato dalla Procura oplontina per vilipendio di cadavere e altri reati di carattere amministrativo. Stando a quanto ricostruito dagli agenti, infatti, avrebbe riesumato riesumato senza alcuna autorizzazione il cadavere della madre. (stabiachannel)

  • il cardinale arcivescovo di Lione nuovamente a processo dal 7 al 9 gennaio

5 gennaio 2019: Barbarin in tribunale per difendersi dalle accuse di insabbiamento

Barbarin in tribunale per difendersi dalle accuse di insabbiamento. Insieme al cardinale Barbarin sono chiamati a comparire altre cinque persone che in passato sono stati membri degli uffici della diocesi di Lione: monsignor Maurice Gardès, nel frattempo divenuto arcivescovo di Auch, Thierry Brac de la Perrière, oggi vescovo di Nevers, e inoltre l’ex capo di gabinetto del cardinale, Pierre Durieux, oggi a Nantes, Régine Maire, incaricata della cellula di ascolto delle vittime, e il vicario diocesano Xavier Grillon, all’epoca superiore gerarchico diretto di padre Preynat. (lastampa)

  • Usa. Altri 500 preti accusati di pedofilia - See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/usa-altri-500-preti-accusati-di-pedofilia

20 dicembre 2018: Usa. Altri 500 preti accusati di pedofilia

Usa. Altri 500 preti accusati di pedofilia. Nuove accuse di pedofilia alla Chiesa cattolica negli Usa: altri 500 preti avrebbero abusato sessualmente di minori nelle sei diocesi dell'Illinois, oltre agli 185 casi già noti. Lo ha detto mercoledì Lisa Madigan, procuratore dello stato del Midwest degli Stati Uniti. (RaiNews)

  • cardinale George Pell è stato condannato in primo grado in Australia

12 dicembre 2018: Il cardinale George Pell è stato condannato in primo grado in Australia per aver compiuto violenza su due bambini.

Il cardinale George Pell è stato condannato in primo grado in Australia per aver compiuto violenza su due bambini. A riportarlo sono due fonti accreditate, secondo il network americano The Daily Beast. Al momento sono queste le uniche informazioni, in quanto in Australia per legge il giudice può stabilire il divieto di notizie su un processo fino alla sua definitiva conclusione. (LEFT)

  • Milano Il comportamento di don Mauro Galli, prete della parrocchia di Rozzano, fu «abominevole»

20 novembre 2018: “Abominevoli gli abusi del prete” Le motivazioni della condanna di don Galli.

"Abominevoli gli abusi del prete" Le motivazioni della condanna di don Galli. Niente reati per la Curia. Questa è la conclusione cui sono arrivati i giudici chiamati a giudicare il sacerdote accusato di violenza sessuale, ma anche a districarsi in un processo su cui l'ombra delle inerzie e delle coperture fornite dai superiori si è fatta sentire a lungo. Anche perché il più alto in grado, tra i superiori di don Galli coinvolti nella vicenda, era Mario Delpini: allora vicario episcopale, oggi Arcivescovo di Milano. E che proprio per il suo ruolo nell'affaire, si disse, vide

  • Monsignor Viganò dovrà restituire quasi due milioni di euro

15 novembre 2018: Ruba l’eredità al fratello: vescovo condannato a risarcimento milionario.

Ruba l'eredità al fratello: vescovo condannato a risarcimento milionario. Monsignor Viganò dovrà restituire quasi due milioni di euro.   ...monsignor Viganò dovrà restituire al fratello Lorenzo, anche lui prete, quasi 2 milione di euro, per aver gestito autonomamente l'eredità avuta dal padre che, nel 2010, ammontava a 7 milioni in contanti e quasi 20 milioni e mezzo in beni immobili. (milanotoday)  

  • La religione potrebbe diventare uno strumento di dominio e di giogo

11 novembre 2018: Il Papa denuncia il rischio che la religione possa opprimere i deboli strumentalmente.

Il Papa denuncia il rischio che la religione possa opprimere i deboli strumentalmente. La religione potrebbe diventare uno strumento di dominio e di giogo per schiacciare i più inermi, le popolazioni più povere. Il Papa ne parla all'Angelus ma senza specificare che tipo di religione possa arrivare a tanto. Non fa menzione se si tratti dell'Islam oppure dell'induismo o di qualsiasi altro credo. (messaggero)

  • chiesa cattolica dell’isola in Micronesia, territorio degli Stati Uniti

7 novembre 2018: Pedofilia, la diocesi di Guam chiede la bancarotta per le troppe cause

7 novembre 2018: Pedofilia, la diocesi di Guam chiede la bancarotta per le troppe cause. Altro scandalo legato alla pedofilia nel mondo ecclesiastico. La Chiesa cattolica di Guam, l’isola del Pacifico che si trova in Micronesia in territorio Usa, farà istanza di bancarotta per evitare il processo in decine di cause per abusi sessuali su minori da parte di sacerdoti. (skytg24)

  • soldi del presunto riciclaggio internazionale compiuto da un arcivescovo

3 novembre: Riciclaggio, le intercettazioni tra il cardinale e l’arcivescovo: “È ora di liberarsi di certe cose”

3 novembre: Riciclaggio, le intercettazioni tra il cardinale e l’arcivescovo: “È ora di liberarsi di certe cose” I soldi del presunto riciclaggio internazionale compiuto da un arcivescovo, ne sono convinti gli inquirenti, servirono a finanziare l’acquisto del più grande stabilimento balneare d’Europa. Non solo. Adesso si scopre che il religioso, temendo d’essere intercettato dalla Guardia di finanza, si era procurato sim-card sudamericane, organizzava abboccamenti telefonici in due hotel per comunicare segretamente con il fratello, e ricevette consigli pure da un alto prelato dalla Santa Sede, a sua volta intercettato. (la stampa)

  • ArciAtea aderisce alla mobilitazione nazionale per chiedere il ritiro del disegno di legge su separazione e affido

10 novembre 2018: ArciAtea aderisce alla mobilitazione nazionale per chiedere il ritiro del disegno di legge su separazione e affido

10 novembre 2018: ArciAtea aderisce alla mobilitazione nazionale per chiedere il ritiro del disegno di legge su separazione e affido Il ddl Pillon e gli altri tre disegni di legge sulla stessa materia attualmente in discussione al Senato, di fatto vieta il divorzio a chi è meno ricco perché le separazioni saranno fortemente disincentivate dagli alti costi imposti dalla mediazione obbligatoria e a pagamento. I figli e le figlie diventeranno ostaggi di un costante negoziato sotto tutela per far funzionare il mantenimento diretto a piè di lista e il piano genitoriale con doppio domicilio. È una

  • In Irlanda non ci sarà più il reato di blasfemia

28 ottobre 2018: In Irlanda non ci sarà più il reato di blasfemia

28 ottobre 2018: In Irlanda non ci sarà più il reato di blasfemia Al referendum per abolirlo ha votato Sì il 65 per cento (anche la Chiesa aveva rinunciato a difenderlo Il 26 ottobre 2018 in Irlanda c’è stato un referendum per decidere se modificare la parte della Costituzione irlandese secondo la quale la blasfemia è un reato. Lo spoglio è iniziato sabato ed è andato avanti per buona parte della giornata. Alla fine hanno vinto i Sì con il 64,85 per cento dei voti: la blasfemia non sarà più un reato. In tutto ha votato

  • Sarei un assassino se le donne le lasciassi morire di aborto clandestino, come avveniva prima della 194

11 ottobre 2018: Michele Mariano, unico ginecologo non obiettore in Molise: “Se per il Papa sono un sicario, allora il mandante è lo stato”

11 ottobre 2018: Michele Mariano, unico ginecologo non obiettore in Molise: "Se per il Papa sono un sicario, allora il mandante è lo stato" "Sarei un assassino se le donne le lasciassi morire di aborto clandestino, come avveniva prima della 194" "Io un sicario? Ma che offesa. Io sono un medico che applica una legge dello Stato. E allora chi sarebbe il mandante, lo Stato stesso? Sarei un assassino se le donne le lasciassi morire di aborto clandestino, come avveniva prima della 194". Reagisce così - intervistato da Repubblica sulle parole del Papa - Michele Mariano,

5 ottobre 2018: Verona, mozione contro l’aborto: capogruppo Pd in consiglio comunale dice sì. “Ho votato secondo coscienza”

5 ottobre 2018: Verona, mozione contro l'aborto: capogruppo Pd in consiglio comunale dice sì. "Ho votato secondo coscienza" Approvata nella notte con 21 favorevoli e 6 contrari: favorevole anche la dem Carla Padovani. Finanziamenti ad associazioni pro-vita e appoggio al progetto regionale "Culla segreta". Verona è ufficialmente contro l'aborto. Il consiglio comunale ha infatti approvato nella notte, con 21 voti a favore e sei contrari, una mozione della Lega sottoscritta dal sindaco Federico Sboarina, che dichiara Verona "città a favore della vita" e sostiene associazioni cattoliche che mettono in campo iniziative contro l'aborto. A votare a

26 settembre 2018: In chiesa a Riccione arriva il distributore automatico di santini e preghiere

26 settembre 2018: In chiesa a Riccione arriva il distributore automatico di santini e preghiere RIMINI. Santini, libri per le preghiere, medagliette raffiguranti la Madonna e altre immagini sacre. Tutto in vendita, per pochi euro, all’interno di un distributore automatico, piazzato dentro la chiesa Gesù Redentore, in viale Dante a Riccione. Medagliette e presepe La singolare idea è venuta a don Franco Mastrolonardo: i suoi parrocchiani già da qualche tempo possono comprare numerosi oggetti, ognuno dei quali corrispondente a un preciso numero e inserito dentro un distributore automatico, identico a quelli che si trovano in ogni

  • 13 settembre 2018: L'attore Willy Toledo finisce in carcere per blasfemia. Bufera in Spagna Il 48enne, accusato di blasfemia, è stato rilasciato giovedì su ordine del Tribunale di Madrid

13 settembre 2018: L’attore Willy Toledo finisce in carcere per blasfemia. Bufera in Spagna Il 48enne, accusato di blasfemia, è stato rilasciato giovedì su ordine del Tribunale di Madrid

13 settembre 2018: L'attore Willy Toledo finisce in carcere per blasfemia. Bufera in Spagna Il 48enne, accusato di blasfemia, è stato rilasciato giovedì su ordine del Tribunale di Madrid Ha suscitato grandi polemiche in Spagna l'arresto dell'attore Willy Toledo, portato in carcere mercoledì dalla polizia iberica per aver "ridicolizzato Dio e la Vergine Maria" in un post pubblicato l'anno scorso su Facebook. Il 48enne è stato interrogato giovedì mattina da un giudice del Tribunale di Madrid che ne ha ordinato il rilascio provvisorio senza cauzione. Il post incriminato Nel luglio del 2017 l'attore aveva pubblicato un

  • 10 settembre 2018: Viterbo – La Asl paga i preti 100 mila euro all’anno per le estreme unzioni a Belcolle

10 settembre 2018: Viterbo – La Asl paga i preti 100 mila euro all’anno per le estreme unzioni a Belcolle

10 settembre 2018: Viterbo – La Asl paga i preti 100 mila euro all’anno per le estreme unzioni a Belcolle Inchiesta de “Il Tempo” svela qualcosa di incredibile. La Curia di Viterbo incassa una marea di soldi per mandare in corsia i preti a dare conforto ai malati VITERBO – Vi è mai capitato di veder girare nelle corsie dell’ospedale un prete? Certo che sì! Un salutino in tutta fretta, qualcuno in cappella a confessarsi, altri magari partecipano a qualche rosario ma, a fine mese, la paga è assicurata. La Asl di Viterbo, infatti, paga alla

Gentile da Fabriano (1370ca-1427), polittico di Valle Romita, Pinacoteca di Brera

Gentile da Fabriano (1370ca-1427), polittico di Valle Romita, Pinacoteca di Brera (passando per la Pinacoteca di Brera prima dell’incontro sulle STREGHE A MILANO del 14 settembre ore 21 alla Casa della Cultura) Gentile da Fabriano (1370ca-1427), polittico di Valle Romita, viene dal piccolo eremo francescano marchigiano; al centro l’incoronazione di Maria, in alto a sinistra Pietro da Verona, ormai San Pietro Martire. Pietro da Verona, viene ucciso da un cataro nel 1252 nel bosco di Barlassina. Era il primo inquisitore di Milano, insediato nel convento domenicano di Sant’Eustorgio, da dove iniziarono

  • Le parole non bastano più. Clamorose proteste in Irlanda per la pedofilia, insufficienti le scuse del Papa

25 agosto 2018: Le parole non bastano più. Clamorose proteste in Irlanda per la pedofilia, insufficienti le scuse del Papa

25 agosto 2018: Le parole non bastano più. Clamorose proteste in Irlanda per la pedofilia, insufficienti le scuse del Papa Le parole non bastano più. Neppure le parole di scusa e di vergogna. Ci vogliono azioni, precise, contro la pedofilia del clero cattolico. È questa la cifra dell'impatto del rinnovato ribollire in tutto il mondo (dall'Australia al Cile, dagli Stati Uniti all'Irlanda) dei drammi della pedofilia nella Chiesa. La "protesta delle scarpe "lasciate sul selciato di Dublino da un gruppo di vittime era accompagnata dallo striscione "no words". (huffingtonpost)

  • La rete degli studenti e la Cgil hanno chiesto al presidente della Regione di ritirare la delibera, ma non hanno ottenuto alcuna risposta

21 agosto 2018: La rete degli studenti e la Cgil hanno chiesto al presidente della Regione di ritirare la delibera, ma non hanno ottenuto alcuna risposta

La rete degli studenti e la Cgil hanno chiesto al presidente della Regione di ritirare la delibera, ma non hanno ottenuto alcuna risposta Al meeting di Comunione e Liberazione in corso a Rimini non ci sono soltanto i politici invitati dall’organizzazione. Ci sono anche gli studenti delle scuole medie superiori, in alternanza Scuola Lavoro, il programma di tirocini obbligatori istituiti dalla cosiddetta “Buona scuola”. Ce li ha portati la Regione Marche. La rete degli studenti e la Cgil hanno chiesto al presidente della Regione di ritirare la delibera, ma non hanno ottenuto alcuna risposta. (RadioPopolare)

  • 13 agosto 2018: Il senatore Pillon: "Via l'aborto, prima o poi in Italia faremo come in Argentina"

13 agosto 2018: Il senatore Pillon: “Via l’aborto, prima o poi in Italia faremo come in Argentina”

13 agosto 2018: Il senatore Pillon: "Via l'aborto, prima o poi in Italia faremo come in Argentina" "Oggi non ci sono le condizioni per cambiare la 194, ma vedrà che anche noi ci arriveremo, come è successo in Argentina". Il senatore leghista Simone Pillon, in un'intervista concessa al quotidiano La Stampa, è intervenuto su interruzione di gravidanza, utero in affitto e famiglie omogenitoriali. (HUFFINGTON POST)

  • 6 agosto 2018: La metà dei credenti italiani èratica una religione fai-da-te

6 agosto 2018: La metà dei credenti italiani pratica una religione fai-da-te

6 agosto 2018: La metà dei credenti italiani pratica una religione fai-da-te Gli italiani che effettivamente e regolarmente frequentano la messa domenicale nelle parrocchie o nei santuari sono, secondo le stime del Cesnur, circa il 18,5% della popolazione. [...] È attorno al 15 la percentuale degli italiani che non seguono alcuna religione. Mentre i residenti sul territorio italiano che professano altre fedi si attestano sul 9,7%: soltanto un terzo di questi ha la cittadinanza italiana. (La Stampa)

  • I carabinieri sono intervenuti a Zungri per interrompere la processione della "Madonna della Neve"

5 agosto 2018: Boss vuole portare statua della Madonna, bloccata processione

5 agosto 2018: Boss vuole portare statua della Madonna, bloccata processione. Militari assistono alla scena ed intervengono, avviate le indagini I carabinieri sono intervenuti a Zungri per interrompere la processione della "Madonna della Neve" dopo che un presunto boss della 'ndrangheta, Giuseppe Accorinti, di 59 anni, aveva preteso di essere incluso tra i portatori dell'effige. (ANSA)

  • ex religioso era referente di Comunione e Liberazione nel Cremonese

15 marzo 2018: Pedofilia, la Cassazione conferma i 4 anni e 7 mesi per Mauro Inzoli

15 marzo 2018: Pedofilia, la Cassazione conferma i 4 anni e 7 mesi per Mauro Inzoli Le motivazioni della condanna: abusi durante la confessione. E' stata confermata la sentenza di condanna a 4 anni, 7 mesi e 10 giorni di reclusione emessa il 21 settembre del 2017 dalla prima sezione penale della corte d'appello di Brescia. Inzoli era accusato di otto episodi di abusi su cinque ragazzi, tutti minorenni, il più piccolo di 12 anni, il più grande di 16, fra il 2004 e il 2008. Le vittime sono state risarcite con 25 mila euro ciascuna.