C’era una volta

Vignette anticlericali di inizio ‘900

L’Asino

LA LORO PREOCCUPAZIONE
– Ha sentito monsignore? L’ASINO parlerà anche del miracolo di S. Gennaro.
– E’ proprio vero! Questi eretici ci vogliono affamare…

LA SITUAZIONE MINISTERIALE
La situazione non può essere più pericolosa: un piede sul liberalismo… l’altro sulla reazione.

VANI SFORZI
Malgrado i loro sforzi il fatale andare del Progresso seguirà il suo corso.

GLI EFFETTI DELL’ORGANIZZAZIONE (a proposito dei ferrovieri)
Il capitalista è grande se voi vi fate piccoli.
Ma egli diviene piccolo appena vi fate grandi.

LO SPETTACOLO DEL NUOVO ANNO
IL BURATTINAIO: Il pubblico protesta perché è stanco del nostro spettacolo e dei nostri spauracchi che non fanno più paura a nessuno.
IL PADRONE: Allora prova un po’ con questa DEMOCRAZIA dei Don Murri e C. Essa piacerà a quegli idioti!

Il settimanale politico-satirico L’Asino (sottotitolo “come il popolo è l’asino: utile, paziente e… bastonato“) fu fondato nel 1892 su posizioni socialiste e anticlericali, fu per questo frequentemente sequestrato e venne definitivamente chiuso con l’avvento del fascismo.

Les Corbeaux

Nella spazzatura!
Che liberazione!

Un anarchico
– Bah! Non è che uno sporco socialista!

Clericalismo e militarismo
– Chiedono pane … li riempiono di piombo.

Le entrate del denaro di San Pietro
Il mio regno non è di questo mondo…

Ha parlato!
Stringi.. ho sbagliato orifizio…

Natale!
– L’Asino – dimmi dunque, Giuseppe, sai dov’è il bue?
– San Giuseppe – non parlarmene, ho troppo mal di testa!

il Gallo e il Corvo
La lotta finale

Cartoline postali di Lavrate e del settimanale “Les Corbeaux” (I corvi) tratte da http://www.deblog-notes.com/album-1134720.html