In decine di migliaia firmano una petizione online.

Neonato morto in Romania: era stato battezzato col rito dell’immersione, aveva acqua nei polmoni.

La Chiesa ortodossa in Romania sta affrontando crescenti critiche dopo che un bambino ha subito un arresto cardiaco ed è morto a seguito della cerimonia battesimale che prevede l’immersione tre volte nell’acqua santa. Come riporta The Independent, i fatti sono avvenuti a Suceava, grosso centro nella regione della Bucovina, nella chiesa di San Costantino ed Elena.
I giornali locali parlano di diversi incidenti simili nel corso degli anni. (fanpage)  (haffpost)