papa Leone X scomunica Martin Lutero

(3 gennaio 1521)

Le guerre di religione

Leone X scomunica Martin Lutero con la bolla “Decet Romanum Pontificem”: l’accusa è di eresia.

Lutero, presbitero agostiniano e docente universitario, diede vita a una nuova teologia in cui sostenne la non necessarietà dell’intercessione della Chiesa ai fini della salvezza dell’anima, considerata «un libero dono di Dio».

Questa, e altre posizioni pesantemente critiche contro la chiesa di Roma, come per esempio la condanna della nota vendita delle indulgenze praticata dai papi Giulio II e Leone X, lo indussero a formulare nel 1517 le 95 tesi considerate dagli storici l’inizio de facto dello scisma dal cattolicesimo (ufficializzato nel 1521 nel corso della Dieta di Worms) e, contestualmente, della riforma protestante. (Wikipedia)

Le guerre di religione, combattute nel periodo che può essere compreso tra il 1524 e il 1648 nell’Europa devastata e divisa dalla cruenta lotta fra cattolici e protestanti, sono ormai la principale questione a tenere banco nel Vecchio continente. Causate in parte dall’improvviso entusiasmo generato dalla Riforma luterana, questa scissione religiosa comincia a diffondersi in molti Paesi europei, talvolta anche sotto forma di Calvinismo. (studenti.it)