La chiesa non è luogo dei contagi.

Monsignor Giovanni D’Ercole, vescovo di Ascoli Piceno, dice la sua sulla decisione del Dpcm che, funerali a parte, vieta la celebrazione di messe con i fedeli.

“La chiesa non è luogo dei contagi. Non bisogna far passare questa idea”.
“Ma chi ve l’ha detto? Chi l’ha detto al comitato scientifico che la chiesa è il luogo dei contagi? L’esperienza nostra ci dice che non lo è, almeno la mia esperienza di vescovo dice questo”.

“Siamo persone serie, ci teniamo alle persone. E in ogni caso è un diritto della gente andare in chiesa. […] Noi siamo persone serie. Il diritto a culto dovete darcelo sennò ce lo prendiamo”

(Giovanni D’Ercole)

(la repubblica)