Un messaggio, il suo, pubblicato e poi rimosso dai social, che ha creato sconcerto nella piccola comunità

Omelia no-vax nel Beneventano: «Il vaccino è una porcheria». Bufera sul parroco.

Ha scatenato numerose polemiche nel Beneventano l’omelia “no vax” di un parroco, don Francesco Collarile, è dall’altare della chiesa di “San Bartolomeo Apostolo” di Paduli, che durante l’omelia della funzione del sabato sera è partita la “crociata” contro i vaccini. Un messaggio, il suo, pubblicato e poi rimosso dai social, che ha creato sconcerto nella piccola comunità, a cominciare dal sindaco Mimmo Vessichelli, il quale si è immediatamente dissociato dalle parole del sacerdote.

«Voi pensate – ha detto il parroco – che questi che stanno inventando il vaccino lo fanno per il vostro bene? Credete che dopo che vi iniettano quella porcheria fatta anche con gli aborti, pensate che non potete morire? Eppure è realtà che un uomo nonostante il vaccino è morto di infarto a casa».  (il messaggero)