Nei rapporti che tanto avrebbero imbarazzato la Chiesa, la sola app citata è Gridr, usata per incontri gay e bisex

“Preti su Grindr”, rapporti The Pillar/ Allarme Chiesa Usa “Dati cellulare: spiati…”

I funzionari cattolici hanno reagito in modo allarmante dopo le notizie secondo le quali i preti userebbero l’app di incontri per gay, Grindr. Da quanto emerso, a farne uso sarebbero non solo i sacerdoti negli Usa ma anche in Vaticano. Come ribadisce il New York Times, tali rapporti avrebbero imbarazzato i funzionari della chiesa dal momento che l’uso di app simili non sarebbe in alcun modo coerente con il voto di celibato da parte dei sacerdoti.  (il sussidiario)