Continuano in Francia le proteste di parte del mondo cattolico contro il divieto che - nel periodo di lockdown - proibisce i raduni e, di conseguenza, anche le messe.

In Francia la protesta dei cattolici contro il divieto di messa.

Continuano in Francia le proteste di parte del mondo cattolico contro il divieto che – nel periodo di lockdown – proibisce i raduni e, di conseguenza, anche le messe. Numerose sono state negli ultimi giorni le riunioni di fedeli, anche diverse centinaia, fuori dalle chiese di Parigi, Nantes, Bordeaux e altre città. Il ministro dell’Interno, Gérald Darmanin, ha avvertito che non esiterà a «inviare poliziotti e gendarmi a fare multe» nel caso di «azioni ripetute» dei cattolici, durante il fine settimana, per la ripresa delle messe. (tio.ch20)