sei anni di reclusione per don Andrea Giulio Biaggi

Tuscolano: raggirò due parrocchiane, sacerdote condannato a 6 anni.

Roma – La comunione portata a casa come grimaldello per carpire la fiducia di due anziane sorelle ed entrare in possesso del loro patrimonio. Con quest’accusa è stato condannato a sei anni di reclusione don Andrea Giulio Biaggi, sacerdote missionario del Preziosissimo Sangue. Il reato contestato al prete, 50 anni, è circonvenzione d’incapace. Durante il periodo in cui le ha frequentate il religioso, secondo l’accusa, è riuscito a farsi intestare un assegno da centomila euro, altri dieci in bianco e a ottenere la cointestazione di un libretto postale di risparmio su cui le due sorelle avevano versato negli anni 106 mila euro. Denaro che don Andrea ha potuto ritirare senza chiedere il permesso ad alcuno, avendo la disponibilità di bancomat e pin.  (corriere della sera)