In vetrina

La politica della paura e la cultura della discriminazione vengono sistematicamente perseguite per alimentare l’odio e per creare cittadini e cittadine di serie A e di serie B.
Per noi, invece, il nemico è la diseguaglianza, lo sfruttamento, la condizione di precarietà.
Inclusione, pari opportunità e una democrazia reale per un Paese senza discriminazioni, senza muri, senza barriere: per questi valori promuoviamo a Milano il prossimo 2 marzo una mobilitazione nazionale.
Perché crediamo che la buona politica debba essere fondata sull’affermazione dei diritti umani, sociali e civili.

Il 12 febbraio 1809 è nato Charles Darwin, questa ricorrenza è l’occasione per ricordare il contributo del grande naturalista alla nostra comprensione del mondo. Il Darwin Day è celebrato con eventi organizzati in tutto il mondo intorno a questa data. ArciAtea ha voluto ricordare il padre dell’Origine delle specie con i professori Marco Ferraguti e Claudio Bandi, che ci hanno spiegato gli errori che facciamo sulla sua teoria dell’evoluzione, le cose che Darwin in realtà non ha mai detto, le bufale più diffuse tra i creazionisti.

La sessualità assume forme estremamente variegate.
In quanto relazione interpersonale nella sessualità si riscontrano anche le asimmetrie di potere della società. Le disuguaglianze si riflettono anche nelle relazioni sessuali e sentimentali, con schemi cognitivi e comportamentali, con habitus sedimentati, ed è opportuno averne una coscienza critica, non certo per normare una sessualità ”corretta”, ma per combattere ogni discriminazione e oppressione anche in questo campo.
ArciAtea è intervenuta in questo laboratorio aperto e intende promuovere altre iniziative sull’argomento.

Rosa Luxemburg (nell’immagine) contribuì a questo risultato anche se morì pochi giorni prima.
​Rivoluzionaria e teorica del socialismo polacca naturalizzata tedesca (Zamość, Polonia, 1870 – Berlino 1919). Di origine ebraica, costretta all’esilio per motivi politici (1889), a Berlino aderì al Partito socialdemocratico e divenne la principale esponente dell’ala di sinistra. Prese posizione contro il revisionismo teorico di E. Bernstein e fu critica anche rispetto al modello leninista di organizzazione del partito. Nel 1916 fu tra i fondatori dello Spartakusbund. Insieme a K. Liebknecht promosse l’insurrezione spartachista: entrambi furono uccisi, nel gennaio 1919, nella repressione che seguì. [dall’enciclopedia Treccani]

Papalismo & populismo
sotto la tonaca niente
di nuovo

con Marco Marzano (La chiesa immobile) e Cinzia Sciuto (Non c’è fede che tenga)

Le donne vanno prese per la… / Il più grosso errore è stato torturarli invece che ucciderli / Aborto è come affittare un sicario / ecc.

Diritti e laicità non sono più garantiti
Siamo in una nuova fase storica?

Per Bergoglio alcuni cristiani sono peggiori persino degli atei. Noi, non essendo settari, diciamo: “Meglio essere buoni atei” e basta.

Chi non può venire alla Casa della Cultura di Milano, alle 18 di sabato 12 gennaio 2018, può comunque partecipare all’evento in streaming dal sito www.casadellacultura.it

Via Borgogna 3 Milano