Nel reggino 6 anziani in stanze fatiscenti per 6000 euro al mese

Casa di cura abusiva in parrocchia, denunciato un sacerdote.

REGGIO CALABRIA – Nel reggino 6 anziani in stanze fatiscenti per 6000 euro al mese. Un parroco di Oppido Mamertina, don Giovanni Modafferi, è stato denunciato dai carabinieri del Nas di Reggio Calabria per aver aperto in parrocchia una casa di cura senza autorizzazione omettendo, contestualmente, la comunicazione alle autorità degli alloggiati all’interno della stessa struttura.

L’attività dei carabinieri del Nas ha consentito al pm di appurare che nella parrocchia Santa Maria Assunta del comune aspromontano, il sacerdote aveva allestito una vera e propria casa di cura per anziani non autosufficienti, senza alcuna autorizzazione. Gli ospiti, secondo l’accusa, vivevano in un immobile con gravi carenze igienico sanitarie e non idoneo per l’accoglienza di soggetti con gravi patologie.  (ansa)