Filaret, di fronte ai suoi fedeli, è tornato a ribadire quando le unioni tra persone dello stesso sesso siano contro natura

Il Coronavirus è arrivato per colpa dei gay, per punire tutte le comunità LGBT e le concessioni libertine che il mondo gli ha fatto, come quella del matrimonio. Ne è convinto il Patriarca della Chiesa Ortodossa ucraina Filaret, che in un discorso pubblico ha dunque recentemente accusato gli omosessuali di aver provocato la pandemia, giunta come punizione divina per via del celebrarsi di nozze gay. […] Il sacerdote ha poi parlato della comunione e dei divieti imposti per via del Coronavirus: secondo Filaret i fedeli hanno tutto il diritto, anche durante la quarantena, a potersi comunicare, dato che la forza di Dio non potrebbe permettere un contagio. Nella religione ortodossa la comunione si fa con un cucchiaio che viene passato di fedele in fedele, dunque la trasmissione del Covid-19 in questo caso sarebbe certa e provocherebbe un altissimo numero di nuovi ammalati. (TPI)