Chi siamo

L’associazione ArciAtea Rete per la laicità APS si rivolge ai razionalisti, agli agnostici e agli atei che aderiscono al cantiere aperto del progetto teorico e politico dell’Illuminismo, basato sulla fiducia nell’autodeterminazione dell’umanità e sulla contrarietà alla presenza delle religioni nella sfera pubblica.

Nonostante la Corte Costituzionale definisca “supremo” il principio di laicità, le chiese hanno riguadagnato ampi spazi nella scena politica, anche con il sostegno degli “atei devoti”; ArciAtea si batte per riaffermare il significato originario del termine laicità.

ArciAtea non rivendica primazie o esclusività sulle attività e sui temi trattati; anzi, si propone di collaborare e intrecciare le proprie iniziative con le associazioni laiche affini o complementari, e vuole farlo utilizzando il supporto dell’ARCI, la più grande e prestigiosa associazione culturale e di promozione sociale italiana.

Comitato per la memoria delle vittime della caccia alle streghe

Il prof. Paolo Portone tra la presidente di ArciAtea Alex Stevan e il vicepresidente Marco Censi