L'attacco feroce agli Lgbt è partito dalla bocca dell'autorevole Marek Jedraszewski, che in diversi discorsi commemorativi ha paragonato la comunità anche alla "peste nera"

Polonia, l’arcivescovo di Cracovia: “La comunità Lgbt è come un’epidemia e la piaga rossa”.

L´arcivescovo di Cracovia Marek Jedraszewski, in diversi discorsi commemorativi ha scandalosamente paragonato la comunità e la cultura Lgbt alla “peste nera” e la ha accostata in paragoni impliciti ma chiari ai danni orrendi causati alla nazione polacca dalla occupazione nazista e poi dal comunismo.

Riferendosi esplicitamente alla memoria dell´eroismo di partigiani e soldati polacchi contro i nazisti, egli ha esortato a “difendere contro la nuova minaccia comparabile al bolscevismo il diritto alla vita e alla dignità di un uomo e di una donna che costruiscono una famiglia per fare figli per la patria”. (la repubblica)